HomeVisitati per voiPizzerieLa pizza di “Olio & Pomodoro”, nuova realtà del Vomero

La pizza di “Olio & Pomodoro”, nuova realtà del Vomero

Olio & Pomodoro

A Napoli, si sa, quello che manca certamente non sono le pizzerie.

     Se ne contano centinaia, in ogni zona della città, dalle più blasonate e storiche a quelle meno conosciute e soprattutto se ne trovano davvero per tutti i gusti. Una tipicità tutta napoletana è quella delle cosiddette “pizzerie di quartiere”, poco conosciute dal turista, ma amatissime e soprattutto molto frequentate dai residenti.

olio14 - 1

     Ogni quartiere ha le sue pizzerie del cuore, famose al Vomero Gorizia e Acunzo.

     Proprio nel quartiere Vomero da un po’ di tempo un nuovo nome si sta affermando grazie a due nuovi locali dello stesso gruppo, le pizzerie “Olio & Pomodoro”, la prima di Via Cilea e l’ultima, quella che abbiamo visitato, inaugurata poco prima di Natale a Via Scarlatti.

     I soci di “Olio & Pomodoro” propongono un diverso modello di pizzeria rispetto ai locali classici del quartiere, con un target più giovane, arredamenti leggeri, senza però stravolgere la tradizione napoletana.

olio11 - 1

     La pizza proposta è, sempre nel rispetto della tradizione, una pizza di grandezza media, non la ruota di carretto tipica dei locali del centro storico per intenderci, con un cornicione anch’esso nella media lontano dal cosiddetto canotto che pure ultimamente spopola sulla scena “pizzaiola” campana.

Niente guest star ai due forni

     Ma le classiche brigate di pizzaioli e fornai, mestieri che a Napoli, per fortuna, continuano a richiamare tanti giovani.

olio5 - 1

     A parte le pizze classiche, in menù si possono trovare pizze “alternative”, alcune delle quali realizzate in collaborazione con lo chef Gennarino Esposito in occasione delle varie edizioni di “Festa a Vico”, tra le quali la “Cilentana” con pomodorini del piennolo e cacioricotta, la “Sorrentina” con pomodori a pacchetelle, basilico e provola di Agerola e l’ultima nata proprio per “Festa a Vico” 2016, la “Gregoriana” con porchetta di Mangalica e Gregoriano, formaggio particolarissimo realizzato da latte ovino crudo, dal casaro Gregorio Rotolo sul Massiccio del Gran Sasso.

olio16 - 1

     Interessanti i fritti, serviti nelle simpatiche mini “stufette”, riproduzioni del contenitore nel quale un tempo venivano vendute le pizze in strada. Notevole l’arancino al ragù, il crocchè con patate di Avezzano e le gustose frittatine di pasta.

     Completano l’offerta le collaborazioni storiche della pizzeria con birra Forst e Champagne Pommery nonché quella nuova con il pasticcere Mario Di Costanzo.

     Una bella realtà questa di “Olio & Pomodoro” che continua a riscontrare buoni consensi tra gli abitanti del quartiere e non solo.

Comments

Written by

Calabrese, un po' lucana, napoletana per residenza, mamma e moglie per "famiglia", avvocato per l'albo, "cucinatrice" (non ho presunzione di chiamarmi "cuoca") ed assaggiatrice per passione. Mi piace parlare di cibo, cucinato da me, da altri, anche solo visto o annusato. Certamente curiosa.