HomeLa pizzaSud - La pizza del sabatoLa pizza Marinara Da Michele

La pizza Marinara Da Michele

marinara da michele

Parli di Napoli, parli di pizza… E come puoi non parlare almeno una volta dell’Antica Pizzeria da Michele?

Unica sede in Italia a via Cesare Sersale 1, dal 1870 sempre lì, di fronte via Pietro Colletta.

     La storia della pizza è tutta qui. Dalla fondazione ad oggi qui si servono solo due tipi di pizze. Le classiche, Margherita e Marinara. Stop.

     Ma l’Antica Pizzeria Da Michele non è solo una delle pizzerie più antiche, affollate e rinomate di Napoli. Negli anni è stata anche bersagliata da critiche (più o meno sensate), eppure ha saputo reagire con la forza dei numeri e l’ironia che da sempre contraddistingue la famiglia Condurro.

     In particolare Alessandro, che quest’estate è stato al centro di un vero e proprio tam tam mediatico a seguito della sua battaglia contro i “professori” dell’impasto.

La pizza, in fondo, è una cosa semplice.

     E’ per questo che vi parliamo della loro Marinara!
A ruota di carretto, straborda dal piatto, fine di pasta e semplicemente saporita.

     Come? Da Michele usa l’olio di semi quindi la pizza è di pessima qualità?
Fermo restando che storicamente la pizza a Napoli si è sempre fatta con olio di semi oppure olio evo “tagliato” con olio di semi, Da Michele utilizza sì olio di semi, ma olio di semi di soia biologico.

     Un sapore neutro, che non copre né il sapore dell’impasto, né del condimento.

Comments

Written by

Sono nato a Napoli nel 1991, vissuto da sempre nella piccola Pomigliano d’Arco, in periferia. Non ho grande tradizione gastronomica in famiglia, non ho avuto la classica “nonna napoletana” o altri luoghi comuni in questo senso. La passione per il cibo nasce piuttosto recentemente, in età già adulta, e con spirito da autodidatta. Mi piace cucinare e mi appassiona principalmente la lievitazione. Sono laureato magistrale con eccellente voto finale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici con una tesi di ricerca sul social marketing in campo enogastronomico e caso studio su EXPO 2015. Anche grazie ad un po’ di fortuna sono riuscito a trasformare la passione in lavoro, ed oggi sono orgogliosamente un consulente enogastronomico per la Catalano Consulting.