Lo Stomatico

lo stomatico

Lo Stomatico è un dolce tipico calabrese, più precisamente del Reggino, derivante dalle influenze greche nella cultura calabrese.
Si tratta di un biscotto secco
ricoperto di mandorle tostate in superficie e realizzato a pezzi di forma quadrata o rettangolare.
Le principali caratteristiche di questo dolce delizioso sono il
colore scuro e il profumo particolarmente intenso che gli viene conferito dal caramello e dalle spezie che vengono utilizzati durante la preparazione.
Lo S
tomatico è un dolce casareccio molto antico e, soprattutto, genuino, dal momento che è quasi completamente privo di grassi. Il nome
Stomatico deriva dal greco “T
o stoma”, che significa “stomaco”: questo biscotto, infatti, viene generalmente servito a tavola alla fine dei pasti, poiché è considerato un ottimo digestivo.
Mentre anticamente veniva gustato immergendolo nell’acqua oppure nel latte di mandorla, oggi, invece, viene consumato accompagnato da liquori o vini dolci liquorosi.
Inoltre, sia l’aspetto che il sapore lo fanno somigliare al panpepato.
Con alcune differenze nella preparazione, lo Stomatico è noto anche come
Pipareddhi o Piparelle: in questa versione le mandorle vengono aggiunte direttamente nell’impasto, che viene tagliato trasversalmente in striscioline. In alcune zone del Reggino viene addirittura realizzato nella variante morbida.
Pur essendo un biscotto che viene preparato principalmente in casa, lo Stomatico si trova facilmente anche nei panifici e nelle botteghe calabresi.
La preparazione di questo dolce non è semplice, in quanto è importante caramellare bene una parte dello zucchero evitando di farlo imbrunire troppo.
Ecco di seguito la ricetta.

Preparazione20 min
Cottura50 min
Tempo totale1 h 10 min
Portata: dolce
Cucina: italiana
Keyword: Stomatico

Ingredients

Per 4 persone

    1 kg di farina

      500 g di zucchero

        1 bicchiere di olio di oliva

          20 g di ammoniaca

            100 g di mandorle

              1 uovo

                1 cucchiaino di cannella

                  1 cucchiaino di chiodi di garofano

                    Instructions

                    La preparazione dello Stomatico va cominciata facendo caramellare 250 grammi di zucchero in un pentolino a fuoco piuttosto lento e mescolando continuamente per evitare che si bruci o che si attacchi al fondo dello stesso. Continuare questo procedimento fino a quando lo zucchero non diviene denso e non assume il suo caratteristico colore ambrato. Dopo aver preparato il caramello, aggiungere piano piano un bicchiere di acqua calda e continuare a mescolare il composto. Successivamente, unire alla farina lo zucchero rimanente, la cannella, i chiodi di garofano, l’olio di oliva e l’ammoniaca. Infine, aggiungere il caramello preparato precedentemente e continuare ad amalgamare il composto fino al momento in cui lo zucchero caramellato non si sarà assorbito. Versare il composto ottenuto su una teglia foderata con la carta da forno formando uno spessore di almeno 3 centimetri. Dopo aver sbattuto l’uovo, utilizzare quest’ultimo per spennellare la superficie, dopodiché cospargere quest’ultima di mandorle. Infornare il composto per 40 minuti a 180 gradi. Trascorso questo tempo, estrarre il biscotto dal forno e, dopo averlo fatto riposare per un po’, tagliarlo in piccoli rettangoli o quadrati. Per ultimo, inserire nuovamente in forno i pezzi di Stomatico per ulteriori 10 minuti a 80 gradi. A cottura ultimata, sfornare lo Stomatico, farlo raffreddare e servire. Lo Stomatico, se non consumato subito, può essere conservato per diversi giorni in luogo fresco e asciutto, affinché non perda la sua croccantezza e il suo aroma.

                      sgro

                      Calabrese, ho conseguito la laurea in Giurisprudenza nel 2011 presso l’Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria e l’abilitazione alla professione forense nel 2016. Già articolista per la testata giornalistica online “Blasting News”, la grande passione per la cucina, ereditata da mio padre, ottimo cuoco ed esperto di funghi, mi ha spinta ad entrare a far parte del meraviglioso team di autori di questo sito interessante e goloso. Mi appassiona tutto ciò che riguarda l’arte culinaria e, quando mi è possibile, partecipo volentieri a fiere, manifestazioni e sagre. Altri miei interessi sono la lettura, lo sport e i viaggi. Dimenticavo: sono anche una buona forchetta!

                      Comments are closed.