Riapre lo storico Caffé Nazionale ad Aosta

blank

Lo storico Caffè Nazionale, sotto i portici di piazza Chanoux ad Aosta, ha riaperto il 27 agosto, dopo due anni di chiusura, sotto la regia del giovane chef ‘stellato’ Paolo Griffa.

 

Alle 7, il nuovo ”Paolo Griffa al Caffè Nazionale” ha servito il primo caffè dopo l’inaugurazione di ieri sera. Il locale è articolato in due spazi: pasticceria, bancone e sala da thè e un ristorante di alta cucina.

”Siamo orgogliosi di restituire alle città uno spazio dei cittadini – commenta il sindaco di Aosta, Gianni Nuti – dove sotto forma di pasticceria e di ottimo cibo si porterà avanti la bellezza”. Anche il presidente della Regione, Erik Lavevaz ha parole di incoraggiamento per la nuova sfida dello chef Griffa.

”Paolo Griffa ha portato il nome della Valle d’Aosta per il mondo – commenta Lavevaz – e oggi siamo orgogliosi che sia qui, e che il Caffè Nazionale torni a essere il salotto bene di Aosta”. ”Quando il clima comincerà a raffreddarsi ci sarà una parte importante anche dedicata la cioccolato – commenta Griffa – a me piace molto anche il ‘thè time’ con i pasticcini, un momento magico che in Italia è ancora poco conosciuto. Non deve essere un caffè aperto solo al mattino o alla sera. Ma noi vogliamo farlo vivere tutto il giorno. Abbiamo voluto preservare il locale, tornado alle origini. La Cappella ha cambiato faccia, e abbiamo tenuto questi due saloni bellissimi per il ristorante”.

Classe 1991, piemontese, Paolo Griffa si è formato in alcuni dei migliori ristoranti al mondo prima di diventare a dicembre 2017 Executive Chef del Grand Hotel Royal e Golf a Courmayeur, quindi chef del Petit Royal. Nel 2019 ha ricevuto la sua prima Stella Michelin.

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.