Salone del Formaggio 2022: 3 e 4 aprile a Roma

blank

Debutta a Roma il Salone del Formaggio, nuovo appuntamento targato Excellence che si svolgerà i prossimi 3 e 4 aprile presso The BOX, lo spazio eventi appena inaugurato all’interno del Centro di Cultura Enogastronomica Excellence Academy.

Un confronto aperto al pubblico, tra esperti e produttori, volto a svelare i segreti di un alimento buono, sano e affidabile e, naturalmente, con tante golose degustazioni.

“Il Salone del Formaggio è stato pensato per colmare un vuoto, sarà un evento che a Roma non c’era e che nei prossimi anni potrà divenire un importante punto di riferimento per tutte le aziende della filiera casearia legate al comparto HoReCa e alle gastronomie di eccellenza del territorio – racconta Pietro Ciccotti, co-founder di Excellence con il fratello Claudio – inoltre, per Excellence, il Salone del Formaggio è il primo evento realizzato all’interno di The Box, un’occasione per far conoscere la nuova sede, che ha l’obiettivo di diventare un contenitore di cultura enogastronomica, un punto di riferimento del settore agroalimentare della Capitale”.

L’evento, organizzato con la collaborazione dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio (ONAF), pone l’attenzione sulle eccellenze Made in Italy puntando i riflettori sui produttori e sul mondo della ristorazione. Le due giornate romane saranno un palcoscenico in cui casari, formaggiai e affinatori racconteranno le fasi di preparazione dei migliori prodotti italiani: mozzarella, parmigiano, gorgonzola e altre prelibatezze di uno dei settori alimentari più importanti dell’agroalimentare nostrano

Il percorso nella nuova area espositiva The BOX – spazio recentemente ristrutturato di Tiburtina Hub in Via Ignazio Pettinengo – vedrà la partecipazione di 14 produttori tra cui Cibaria (selezionatori di specialità regionali, con Pecorino Romano Dop e Parmigiano Reggiano Dop di montagna), Fedro (selezionatore di prodotti locali realizzati in agricoltura sostenibile), Caseificio La Quercia del Lazio – con i prodotti della tradizione romana come ricotta e formaggi freschi, caciotte, pecorini e formaggi aromatizzati -, Tenuta Il Radichino dei Fratelli Pira (azienda che alleva oltre 1500 pecore sarde e 80 capre, il cui latte viene impiegato per la produzione di 20 tipi di formaggi tra cui i famosi formaggi di capra) e Azienda Agricola La Molara – eredi della lunga tradizione irpina del caciocavallo podolico.

blank

E’ prevista la partecipazione di FIPE Roma, in qualità di partner istituzionale, e dell’Associazione Nutrizionisti in Cucina, organizzatrice di due seminari dal titolo “I formaggi nella dieta salutare” e “Proprietà funzionale dei formaggi”, in programma rispettivamente domenica 3 aprile alle ore 13.00 e lunedì 4 aprile alle ore 11.00.

Non mancheranno seminari pratico teorici sul formaggio, guidati direttamente dall’ONAF, per approfondire temi dalla produzione artigianale alla ricerca della qualità più autentica.

Da abbinare in degustazione con i formaggi i vini di alcune importanti cantine tra cui le etichette dei vignaioli Azienda Capizzucchi – giovane impresa situata nella campagna a sud di Roma con 25 ettari di vigneto –, Terre D’Aquesia – 10 ettari di vigneti situati lungo la Via Francigena presso il paese di Acquapendente nell’alta Tuscia viterbese -, Casale della Ioria – che grazie al microclima particolare è riuscita a far pervenire e salvaguardare varietà di antichi vitigni. Sarà inoltre presente Tenute Sajni Fasanotti di Trento, azienda che punta, nel massimo rispetto dell’habitat, su una ricca gamma di vini e spumanti, dedicando particolare attenzione agli uvaggi autoctoni come Lagrein, Teroldego Rotaliano, Marzemino, Rebo, Casetta e Nosiola, oltre che, ovviamente, al TrentoDOC, dal Blanc de blanc al Blanc de noir e al rosato.

Per esaltare i sapori di alcune eccellenze casearie, si potranno degustare in abbinamento i prodotti di aziende come Ferrari Farm e Marmellando, o il birrificio Molina del gruppo Casillo, uno dei grandi protagonisti del settore agroalimentare Made in Italy.

Protagonisti dei cooking show saranno infine rinomati pizzaioli e chef del panorama non solo romano: Fabiana Scarica di Villa Chiara (Vico Equense) tesserà un fil rouge che affonda le radici nella tradizione culinaria amalfitana per arrivare alle vette dei castelli romani; Daniele Roppo alla guida della brigata de Il Marchese; Giuseppe Milana di Treefolk’s; Paolo Angelucci, pizzaiolo di Amerina la Pizzetta; Simone Maddaloni di Madeleine; Giorgio Gulli di Toma; Valerio Centofanti dell’Angolo d’Abruzzo di Carsoli.

 

Nel programma sono inoltre inserite 3 degustazioni su prenotazione e a pagamento per le quali è necessario accreditarsi – fino a esaurimento posti – all’indirizzo: prenotazioni.excellence@gmail.com

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.