Tre ricette con i finferli

finferli sono conosciuti anche come funghi gallinacci, gallucci o galletti e con altri nomi regionali. La loro denominazione scientifica è Cantharellus cibarius. Questa varietà di funghi si presta a preparare diversi piatti, dai primi ai contorni.

Spaghetti alla chitarra con finferli;

ingredienti per 4 persone: peperoncino; 400 g di farina; olio extravergine di oliva; prezzemolo; 3 uova; un quarto di finferli; spicchio d’aglio; menta; 30 g di pinoli; sale.

1) Impasta la farina per l’impasto degli spaghetti alla chitarra con le uova, i tuorli, un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva ed una presa di sale. Lavora gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta e, quando saranno mediamente amalgamati, continua ad impastarli con le mani per 5-6 minuti circa.

2) Lascia riposare la pasta per 30 minuti avvolta in un foglio di pellicola trasparente.

3) Stendi la pasta in sfoglie da 2mm di spessore e ricavane gli spaghetti alla chitarra con l’apposito attrezzo.

Frulla il prezzemolo lavato assieme alla menta, ai pinoli, a 5 cucchiai di olio e un pezzettino di aglio. Pulisci i finferli e taglia a tocchetti i più grossi.

Fai rosolare lo spicchio d’aglio rimasto (ovviamente sbucciato) in 5 cucchiai d’olio; eliminalo ed unisci i funghi, una presa di sale ed il peperoncino. Cuoci il mix per gli spaghetti ai finferli a fuoco dolce per 10 minuti.

Cuoci gli spaghetti alla chitarra in acqua bollente e salata con 2 cucchiai d’olio e scolali al dente. Falli saltare per pochissimi istanti nella padella dei funghi e servili con accanto un cucchiaino di pesto.

Ravioli ai porcini conditi con finferli;Ingredienti per 4 personePER LA PASTA:4 uova; 500 gr. di farina; 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva;1 cucchiaino di sale fino; acqua qb.
RIPIENO:400 gr. di funghi porcini; 1 spicchio d’aglio; 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva;1 cucchiaio di prezzemolo tritato;2 uova; 100 gr. di Parmigiano grattugiato; 2 panini morbidi;
latte, maggiorana e sale qb.

Pasta: Mettere la farina a fontana sul tavolo e fare un foro al centro. Aggiungere nel vuoto le uova e con la mano amalgamare bene il tutto, aggiungendo sale e olio, fino a raggiungere un’impasto omogeneo. Coprire infine la pasta ottenuta con un panno e lasciarla riposare per almeno 20 minuti.

Soffriggere in una casseruola 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, l’aglio e il prezzemolo tritato e aggiungere i funghi porcini, lavati e tagliati grossolanamente. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti.
Togliere la casseruola dal fuoco e unire le uova, il formaggio, la mollica dei panini, la maggiorana tritata e sale qb. Amalgamare bene il tutto con l’uso di un frullatore: se l’impasto risulta “molle”, aggiungere un po’ di formaggio o un po’ di pane grattuggiato. Andiamo ora a preparare i ravioli…
Infarinare il tavolo e con l’aiuto di un mattarello di legno, stendere la pasta e lavorla fino ad ottenere delle lunghe sfoglie sottili. Distribuire su di esse, nel mezzo a distanza regolare, dei piccoli mucchietti di ripieno.
Piegare la sfoglia su se stessa, in modo da coprire interamente il ripieno e chiuderla ritagliandola con una rotella tagliapasta (preferibilmente con i bordi dentati), disegnando così dei quadrati uguali.

Mettere in una padella capiente olio extravergine d’oliva, aglio e prezzemolo e fare soffriggere per 2 minuti, aggiungendo 300 gr. di funghi finferli, lavati e scottati precedentemente in acqua calda salata.
Fare cuocere per altri 5 minuti a fuoco lento aggiungendo, se è il caso, un po’ di acqua della pasta.
A questo punto unire al condimento 100 gr. di panna da cucina e successivamente i ravioli (cotti a parte in abbondante acqua salata). Saltate ed impiattate con una spolverata di Parmigiano grattugiato. Aggiungete un buon bicchiere di vino rosso corposo e buon appetito.

Un altro primo piatto gustoso è il farro con finferli;

x 4 persone: 350 g di farro; 300 g di funghi finferli; 1 spicchio d’aglio; 1/2 carota; 1/2 cipolla; 1/2 costa di sedano; 1 cucchiaio di salsa di soia; prezzemolo; 1/2 cucchiaino di curcuma; sale; pepe; olio extra-vergine di oliva.

Lavare e pulire carota e sedano, sbucciare la cipolla  e tritare finemente tutte  e tre le verdure, poi versarle in un tegame insieme ad un filo d’olio e fare soffriggere a fiamma bassa. Intanto sciacquare abbondantemente il farro sotto l’acqua corrente fredda e trasferirlo nel tegame; mescolare con un cucchiaio di legno, per fare insaporire il tutto, poi aggiungere dell’acqua calda fino a ricoprire tutto il farro, salare e lasciare cuocere a fiamma bassa per circa 30-35 minuti, in modo che l’acqua sia assorbita completamente dal farro. Intanto, in una padella fare scaldare un filo d’olio con uno spicchio d’aglio schiacciato e del prezzemolo lavato e tritato. Lavare bene i funghi, tagliarli a pezzi grossolani e versarli nella padella, aggiungere un cucchiaio di salsa di soia, salare, pepare e fare cuocere per circa 10 minuti. Circa 5 minuti prima della fine della cottura del farro aggiungere la curcuma ed unire i funghi, mescolando il tutto. Completare la cottura, impiattare e servire il farro caldo, decorando con una spolverata di prezzemolo tritato.

Buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *