Il fagiolo “mungo” e le sue proprietà

Oggi andiamo alla scoperta di un legume che viene dall’Asia e si presenta sempre di più sulle nostre tavole: il fagiolo mungo.

Gustoso al palato, il fagiolo mungo è anche ricco di molte proprietà nutritive e nel corso di questo articolo scopriremo quali sono.

Quindi, non mi resta che augurarti una buona ed interessante lettura.

Un fagiolo che placa la fame 

Grazie alla ricca presenza di fibre e proteine, il fagiolo mungo placa la fame. A dirlo è uno studio condotto presso l’Università di Montreal e pubblicato nel 2009.

Partito con lo scopo di esaminare l’impatto di determinati macronutrienti sui livelli di grelina, ormone cruciale per quanto riguarda il controllo dei livelli di fame, questo studio ha permesso di inquadrare un ruolo importantissimo delle fibre a tal proposito.

 

 

Un rimedio naturale contro il colesterolo cattivo 

Contraddistinti dalla presenza di folati, la cui assunzione è particolarmente consigliata sia alle donne incinta sia a quelle che pianificano una gravidanza, i fagioli mungo sono dei veri toccasana contro il colesterolo cattivo.

A dirlo è uno studio condotto presso la  Universiti Putra Malaysia e pubblicato nel 2015.

Gli esperti hanno scoperto che il fagiolo verde fermentato è associato a benefici concreti riguardanti la glicemia e il profilo lipidico in topi ipercolesterolemici.

 

Leggi anche: I germogli: l’ingrediente segreto per una dieta perfetta

 

Le proprietà nutritive del fagiolo mungo 

Direttamente dalla cucina asiatica, il fagiolo mungo è un’ottima risorsa di amminoacidi essenziali, minerali quali calcio, ferro, rame, manganese, zinco e potassio, varie vitamine, soprattutto quelle del gruppo B.

In molte diete in cui si consuma poca carne sono una perfetta fonte di proteine.

 

Combinazioni fortunate?

Del fagiolo mungo si mangiano soprattutto i germogli. Io li consiglio in insalata con la misticanza per fare incetta di fibre.

I fagioli mungo possono essere consumati come i nostri classici fagioli cannellini. Io consiglio di cucinarli in pentola a pressione con acqua e una foglia di alloro per evitare flatulenza e spiacevoli gonfiori addominali.

 

Un fagiolo contro la fame

Io li consiglio a chi vuole perdere peso grazie al loro potere saziante. Inoltre, sono indicati nella dieta delle persone che mangiano poca carne come fonte proteica alternativa.

 

Le eccellenze italiane del fagiolo “alternativo”

In Umbria il fagiolo mungo è stato scoperto in questi ultimi anni come legume “alternativo” da coltivare nei fertili campi del Centro Italia.

 

Vellutata di zucca con germogli di fagioli mungo 

Chi come me non può fare a meno della zucca anche a primavera, ne avrà sicuramente una scorta nel congelatore. E quindi ti consiglio di provare la vellutata di zucca con i germogli di fagiolo mungo.

INGREDIENTI:

  • una zucca (quella che più preferisci)
  • erbe aromatiche del giardino
  • germogli di fagiolo mungo
  • olio evo

PREPARAZIONE:

Prendo 1 kg di zucca (quella che più preferisci).

Cotta a pezzetti in pentola a pressione con poca acqua per 20 minuti.

Aggiungo poi le erbe aromatiche: io preferisco rosmarino e timo.

Frullo tutto.

Condisco con olio extra vergine di oliva e qualche germoglio fresco di fagiolo mungo.

Et voilà… la vellutata è pronta!

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.