La tavola di Natale nel mondo. Ricette e curiosità

Che si festeggi la sera della vigilia o il giorno di Natale, la maggior parte di noi sa che cosa ci aspetta sulla tavola imbandita a festa. Considerato che il Natale è celebrato in tutto il mondo, ti sei mai domandato che cosa viene servito sulle tavole natalizie degli altri paesi?

Oggi ti portiamo alla scoperta delle tradizioni culinarie tipiche delle festività natalizie in alcune nazioni europee e del mondo, con un’attenzione particolare verso paesi che sono lontano da noi non solo geograficamente, ma anche culturalmente.
Il menù di Natale è sicuramente una delle tradizioni che meglio riflette la cultura di ogni singolo paese e delle gente che vi risiede perché ha solitamente origini antiche che nei secoli si sono tramandate silenziosamente di generazione in generazione.

Iniziamo il nostro viaggio!

Ricette di Natale dall’India

Biryani, tipico cibo natalizio in India

In India, paese a maggioranza induista, le famiglie di fede cristiana organizzano pranzi e cene di Natale proprio come in Occidente, con una leggera variazione sul menù.
Il Biryani, che sia di pollo o agnello, maiale o pesce, è senza dubbio una delle portate più comuni e uno dei piatti più completi con il suo mix di riso, carne o pesce (ma anche verdure per i vegetariani), e le immancabili spezie a impreziosire il tutto con un tocco esotico davvero unico e originale.
In alternativa, viene servito il Pulao, soprattutto nell’India settentrionale. In realtà, i due piatti sono molto simili: gli ingredienti risultano essere gli stessi, anche se nel Biryani sono organizzati in strati il gusto del curry si percepisce maggiormente.

Per accompagnare questi piatti speziati vanno benissimo i cosiddetti Sannas, un ottimo sostituto del pane: si tratta di panetti a base di riso che possono essere mangiati anche da soli o per colazione. Sono solitamente salati, ma ne esistono anche versioni dolci.

L’esperienza di un Natale in India è sicuramente molto lontana dalle nostre abitudini e tradizioni; in linea generale, tutte le persone che hanno visitato questo paese hanno riscontrato un’enorme differenza tra la vita qui nel mondo per così dire occidentale e il modo in cui si vive lì. Un’esperienza che, crediamo, vale la pena provare almeno una volta nella vita, che sia a cavallo di Natale o in qualsiasi periodo dell’anno.

Piatti di Natale dall’Etiopia

Lo stufato di pollo tipico dell'Etiopia, il Doro Wat

In Etiopia, il giorno di Natale cade il 7 gennaio, secondo l’antico calendario giuliano. Qui le celebrazioni iniziano al mattino presto, quando, già attorno alle 6, la gente si riunisce nelle chiese locali per la messa.
Nelle case non mancano cibo e bevande in abbondanza: uno dei piatti tipici del Natale in Etiopia è il Doro Wat, che è anche una delle ricette più famose del paese: si tratta di uno stufato di pollo piccante impreziosito da salsa di pomodoro, cipolle e spezie varie.
E il Doro Wat si accompagna sempre con l’injera, una specie di pane acido su cui lo stufato viene letteralmente appoggiato come su un piatto.

Cibi natalizi dal Portogallo

In Portogallo, il Natale viene festeggiato esclusivamente in compagnia di tutta la famiglia.
In questo paese esistono numerose tradizioni legate a questa festa in base alla regione di provenienza: la maggior parte sono di origine cattolica, anche se alcune derivano da antiche tradizioni normanne.
Un elemento tipico del Natale portoghese è il fuoco. La notte della Vigilia, infatti, è abitudine accendere un grande falò a simboleggiare il trionfo della luce sull’oscurità.
Alla cena della Vigilia di Natale, il protagonista assoluto in cucina è il baccalà, il piatto nazionale per eccellenza. Per preparare questo gustoso piatto, le donne di casa seguono la ricetta originale fatta con verza, patate, carote e uova.

In altre località del Portogallo è abitudine sostituire questa pietanza principale con il tacchino farcito.
Nella usanza culinaria portoghese si incontrano anche la Rabanadas: delle fette di pane imbevute in latte, zucchero e buccia di limone, il tutto accuratamente fritto.
Da non dimenticare il Broas de Milho: il dolce tipico di Lisbona, realizzato con farina di mais, anice e cedro… una vera delizia!

Cosa si mangia a Natale in Germania

In Germania l’atmosfera natalizia si può sentire in ogni angolo del paese, dove migliaia di luci festose risplendono durante questo magico periodo dell’anno.
Una delle tradizioni protestanti che scandisce il tempo tra il 1° e il 24 dicembre è il simpatico AdventKalendar, pensato soprattutto per i più piccoli. Questo strumento/gioco è composto da una serie di contenitori di varie forme e grandezze che nascondono dei piccoli dolcetti e cioccolatini, fino ad arrivare al 25 dicembre, giorno della nascita di Gesù.
La vera festa natalizia comincia con il pranzo del 25 e prevede un ricco menù. Nella tradizione tedesca, l’Hauptteller, ovvero la portata principale, è il Martinsgans, un delizioso arrosto d’oca ripieno di castagne, mele e cipolle, accompagnata da cavolo rosso e i Klöße, ossia dei grandi gnocchi di patate.

Altri preferiscono menù di pesce, presumibilmente legati a una tradizione cristiana molto antica. A questo proposito, le Weihnachtskarpfen (le carpe di Natale) sono attestate in numerose storie antiche.
I dolci sono i veri protagonisti delle feste natalizie in Germania, per esempio il Lebkuchen, una torta speziata al miele, e lo Stollen, un panetto a base di mandorle, canditi, frutta secca e zucchero, la cui forma ricorda il piccolo Bambin Gesù avvolto nelle fasce.

Ricette di Natale dagli USA

cena di natale in USA

Prendiamo ora un volo oltreoceano e atterriamo nel Nuovo Continente, dove esistono diverse tradizioni legate al Natale a causa della natura fortemente cosmopolita di questo paese. La maggior parte delle tradizioni esistenti sono state ereditate dagli europei e rappresentano un miscuglio tra usanze antiche e nuove.
Alle Hawaii, per esempio, si usa scambiarsi gli auguri sparando colpi d’arma da fuoco e fuochi d’artificio come facevano i primi coloni.
La tradizionale cena del giorno di Natale americana è generalmente composta da tacchino o prosciutto arrosto accompagnato da verdure, purea di patate e salsa di mirtilli.
Il dessert delle feste non può che essere quello che secondo la tradizione è il dolce preferito di Babbo NataleMince Pies. È usanza lasciare infatti questa tortina di pasta frolla ripiena di frutta secca sul bordo del caminetto, magari con a fianco un bicchiere di brandy, un ottimo spuntino per Santa Claus.

Fonte: breakupp.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *