Nonna Franca Pizzeria – Il buono al centro

nonna franca

San Giuseppe Vesuviano, piazza Garibaldi. Il cuore pulsante della cittadina ai piedi del Vesuvio, dove a cento metri si erge il bellissimo santuario fiore all’occhiello di questa comunità.

Anni fa negli stessi locali sorgeva l’Odeon, un club dove c’era anche del cibo ma era prevalentemente utilizzato per fini ricreativi. Ancora prima un cinema, ma andiamo troppo in là negli anni.

Il 23 Ottobre scorso c’è stata l’inaugurazione di “Nonna Franca pizzeria”, segnando il ritorno in grande stile della famiglia Caldarelli nella città del commercio (l’omonimia con chi scrive è puramente casuale). Il locale sorto per volere dell’imprenditore Franco Caldarelli è su due piani, all’ingresso si è subito accolti da una vera e propria salumeria:

nonna franca

Termine anche riduttivo dato il florilegio quasi abbagliante di eccellenze locali e non che adornano questa “anticamera del gusto”. Si resta incantati mentre lo sguardo si perde tra eccellenti prosciutti, salumi e formaggi. Una selezione di tutto rispetto che a mo’ di negozio di prossimità permette anche una scelta per una degustazione in loco.

La pizzeria è dotata di 2 forni elettrici e uno per il senza glutine.

La pizza proposta è d’impostazione moderna, impasto indiretto e idratazione non esasperata (70% per la tradizionale, si supera il 90 per quella in pala). La differenza la fa la cottura ovvero “l’asciugatura” come ci tiene a rimarcare Agostino Paganopizzaiolo resident a capo di un team giovane ed affiatato.

Ma andiamo per ordine, la cena parte con una bella selezione di affettati e formaggi abbinati alla focaccia, un primo modo per saggiare la bontà dell’impasto.

nonna franca

nonna franca

I salumi sono di una qualità eccellente, praticamente si sciolgono in bocca. Eccezionale il Parma 24 mesi proposto, così come squisita la pancetta.

La focaccia con la sua morbida consistenza funge da tappeto a questa prima coccola.

Alla grande selezione disponibile si ascrivono anche i formaggi, quelli più ricercati come questo Shropshire Blue:

nonna franca

Assolutamente d’impatto in purezza, un po’ in ombra in abbinamento alla confettura proposta.

Segue batterie di fritti e dunque frittatine in tripla variante e crocchè vari:

nonna franca

L’abbinamento pistacchio – mortadella risulta quello vincente nel trittico mentre in crocchè che ruba la scena è quello che si rifà alla tradizione piu autentica, salsicce e friarielli (crema).

nonna franca

Quando ormai l’appetito è stimolato appieno ecco entrare in gioco la pizza.

La prima a comparire è la Nonna Franca la title pizza rappresenta la sintesi della filosofia che si vuole portare avanti improntata al gusto e alla bontà degli ingredienti, in perfetto equilibrio senza strafare.

nonna franca

Il cornicione è esplosivo, lucente grazie al giro d’olio in uscita. Pomodoro cannellino flegreo, stracciata, olio extravergine, abbondante basilico e pepe in uscita.

Al morso si avverte una scioglievolezza iniziale che recupera consistenza col proseguire dei morsi. La dolcezza è la nota prevalente anche se la lieve sapidità del pomodoro cresciuto nel particolare territorio sulfureo di Pozzuoli si fa sentire piacevolmente, puntellata dal pepe che gioca a non farsi imbrigliare dall’avvolgenza della stracciata. La cottura in forno elettrico da alla pizza una consistenza piacevole che tende al croccante quando si raggiunge il cornicione, ben sfogliato.

Non ho mai provato una pizza senza glutine e sfrutto la possibilità per capirne le caratteristiche.

nonna franca

Alla vista pressoché identica, al morso una consistenza leggermente più morbida. Dove avverto una leggera differenza è sul sapore che mi sembra un po’ “sciocco” rispetto a quello classico così profumato. Eccettuando questa lieve differenza è un prodotto estremamente godibile, anche volendo da chi celiaco non è.

Pizza contemporanea ma non solo, da Nonna Franca c’è anche la pizza in pala!

nonna franca

Funghi porcini, fior di latte e salsiccia di maialino. Abbinamento “piacione” ed essenziale, tipicamente autunnale.

Afferrando la fetta si ha già un feedback iniziale confortante, comincia a scrocchiare sotto le dita. Al morso è golosa, consistente il giusto. La croccantezza è progressiva, dal centro al cornicione un’intensità crescente morso dopo morso. Un prodotto che sta facendo sempre più breccia in un territorio non abituato a simili consistenze. Un format ideale per le compagnie non molto folte che favorisce la condivisione.

nonna franca

A seguire la ragù bianco, una pizza elegante. Cipolla cotta a bassa temperatura, carne macinata, fior di latte di Agerola e crema al tartufo di produzione propria. Una sorta di genovese “nobile”, profumata ed intensa. Il tartufo non ruba la scena ma sostiene il gusto generale. Tra le pizze più interessanti dell’intera offerta.

Chiusura con il dolce e non poteva essere altrimenti. Non uno ma ben due assaggi dei panettoni artigianali del giovane pasticciere Raffaele Caldarelli.

nonna franca

25 anni, lavora a Casa Caldarelli, altra attività di famiglia. Nonostante la giovane età già capace di un prodotto notevole. Ci porta all’assaggio il Trilogy, un’esaltazione del cioccolato e il Cocco di mamma (in foto) prendendo il suo dolce più rappresentativo e di successo al cocco e cioccolato bianco rendendolo il cuore di un panettone che risulta morbido ma non eccessivamente burroso.

Cos’è dunque Nonna Franca? L’ennesima pizzeria? Affatto. È un teatro dei sapori, dove la pizza è solo la punta dell’iceberg. Ricerca spasmodica della qualità, materie prime di alto profilo trovano esaltazione in un prodotto moderno, il futuro che si fa presente.

Forni elettrici, impasti studiati, differenti tipologie e una componente senza glutine di assoluto valore. Per i “locali” un motivo valido per restare nelle proprie zone, per quelli da fuori una tappa da appuntare sull’agenda.

Nonna Franca Pizzeria

piazza Garibaldi 79

san Giuseppe Vesuviano (NA)

Telefono 0815293699

Aperto tutti i giorni  pranzo e cena

Parcheggio in strada

Prenotazioni

Gluten free

FACEBOOK (QUI)

INSTAGRAM (QUI)

Comments are closed.