Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

San Martino. Ogni mosto diventa vino

Una serata per festeggiare il vino accompagnandolo con prelibatezze di stagione
Venerdì 11 novembre 2016 ore 21.00
Cantina del Cacciatore – Foggia

“… Ma per le vie del borgo, dal ribollir de’ tini, va l’aspro odor de i vini l’anime a rallegrar… ”, sono alcuni versi della nota poesia di Giosuè Carducci che celebra la tradizione di San Martino.

Una tradizione a cui sono legati detti, proverbi, riti e usanze gastronomiche in molti luoghi d’Europa ma anche d’Italia, che vuole che in questo giorno si finisca il vino “vecchio” per pulire le botti e lasciarle pronte per la nuova annata. Il giorno di San Martino è importante anche per gli agricoltori, perché segna la fine del lavoro nei campi e l’inizio del travaso del vino dai tini nelle botti. E infatti il proverbio dice: “A San Martino ogni mosto diventa vino”.

L’ 11 novembre – giorno ricco di appuntamenti e feste dal nord al sud della penisola – anche la Cantina del Cacciatore (in via Mascagni 14 a Foggia) festeggerà San Martino.

La serata vedrà protagonista il vino rosso, abbinato a prelibatezze di stagione. Sulle tavole, ad aspettare i commensali, ci sarà a scurzìme, ossia la frutta secca. Poi formaggi e terrine di provola affumicata con salsiccia sbriciolata. Anche il dolce sarà a tema: la torta alla zucca.

Non mancheranno, ovviamente, le caldarroste, servite in piazzetta Mascagni perché sicuramente l’11 novembre sarà una bella serata. Infatti un altro proverbio legato a questa festività recita: “l’estate di San Martino dura tre giorni e un pochinino”.

Per info e prenotazioni
(fino ad esaurimento posti):
+39.348.0399065.

sanmartino__cacciatore

#sanmartino #vinoecaldarroste



Condividi

Like

0

Ti potrebbe interessare

Commenti recenti

Scelte dell'editore