Un capodanno di nome Nauriz.

Il Nauriz è il capodanno persiano. Invero, la stessa parola Nauriz significa capodanno.
Coincide con l’equinozio di primavera e simboleggia l’inizio del nuovo anno.
E’ festeggiato, in vario modo, in moltissimi paesi quali Iran, Afganistan, Albania, Armenia, Azerbaijian, Georgia, Iraq, Kosovo, Kyrgystan, Russia, Siria, Tagikistan, Turchia, Turkmenistan e Uzbekistan.
Ed ovviamente anche qui in Kazakistan, dove nelle piazze delle città viene allestita da numerose famiglie una vera e propria tendopoli colorata e variopinta.
All’interno delle stesse, finemente e riccamente arredate e allestite, vengono disposti su tavoli ogni genere di pietanze e poi le famiglie, dopo aver indossato gli abiti tradizionali delle feste si portano all’esterno dove tra canti, balli e sorrisi invitano i passanti a far visita all’interno e ad assaggiare il cibo preparato.
Una vera festa di primavera dell’allegria e della convivialità.
Io ve la documento qui in pochi ma significativi scatti.

di Marilena Di Lorenzo
[slideshow_deploy id=’1681′]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *